Egidio Gazzolo

Ristrutturazione Capannone Busalla (GE)

DESTINAZIONE D'USO: Attività artigianali-industriali

PROGETTO: Battistrada e Gazzolo S.r.l.

DIREZIONE COMMESSA: arch. M. Battistrada, arch. E Gazzolo

Collaboratori:

arch. A. Tramontano
arch. F. Boi
arch. D. Montarsolo
Direzioni lavori:
Impresa:
Committente: A.I.E.Attività Impianti Elettrici Di Merlo Luisa & C. S.n.c.

Il complesso su cui è stato effettuato l’ intervento era costituito sostanzialmente da tre corpi di fabbrica a tipologia industriale, edificati in periodi diversi, con l’espandersi dell’attività, poi raccordati tra loro in modo da ottenere un volume unico coperto; la mancanza di un progetto unitario, che integrasse il succedersi degli ampliamenti, ha dato origine alla coesistenza di corpi di fabbrica disomogenei per strutture e finiture; è stato immediatamente leggibile il disarmonico accostamento di strutture in acciaio, cemento armato e muratura. restituendolo come un insieme casuale di corpi di fabbrica.

Il committente ha richiesto di rivedere e riorganizzare la propria struttura rendendola più rispondente alle necessità del mercato artigianale-industriale, e di conferire una nuova l’immagine all’immobile; questo ha portato ad un progetto che prevedesse: la demolizione e ricostruzione di una porzione di fabbricato, il frazionamento di due dei tre corpi di fabbrica, la riqualificazione dei prospetti, la demolizione del ponte di accesso esistente e nuovo ingresso dall’area a monte, una nuova sistemazione delle aree esterne, una nuova arginatura del torrente e il reperimento parcheggi.

Si è pensato di mantenere le strutture esistenti in quanto in buono stato di conservazione e ancora idonee ad ospitare nuove attività La forte disomogeneità tra i tre diversi corpi di fabbrica e soprattutto il variare disorganico delle coperture esistenti, risultano essere i punti che maggiormente dequalificano il complesso, per eliminare questa percezione, si è di mascherata la parte alta di ogni corpo di fabbrica con una corona di controfacciate, in lastre di alluminio verniciato. Al di sotto di questi nuovi elementi, che vogliono segnare tre soli differenti allineamenti, un nastro di nuovi infissi, stacca con la parte bassa esistente, per la quale è prevista la ripresa di intonaci e coloriture, ottenendo così uno stabile apparentemente nuovo e unitario.