Egidio Gazzolo

Negozi e Autorimessa, Alassio (SV)

DESTINAZIONE D'USO: Insediamento commerciale e autorimessa

SUPERFICIE: 342 mq

ANNO PROGETTO: 2011

PROGETTO: Battistrada e Gazzolo s.r.l.

DIREZIONE COMMESSA: arch. Alessia Tramontano

Collaboratori:

arch. Adalgisa Boetto
arch. Simona Oberti
arch. Rosaria Famà
geom. Luca Dallavalle

Progetto strutture: M&L Genova Progetti (Genova)

Consulenza geologica: Geotecnica e Geomeccanica di Restagno e Triboli s.n.c. (Savona)

Committenza privata

L’area di intervento è attualmente quasi interamente coperta da un edificio commerciale con accesso carrabile che conduce al cortile sul retro dell’edificio. L’edificio commerciale è arretrato, rispetto alla sede stradale ed agli edifici circostanti, di circa 4 metri; in questo spazio aperto arretrato vi sono sistemati gli arredi del bar-gelateria. L’esposizione prevalente è sud-est. Il progetto è concepito in 2 parti distinte. La prima parte riguarda la ristrutturazione edilizia con demolizione e successiva ricostruzione dell’edificio commerciale. La seconda parte del progetto prevede invece la realizzazione di una autorimessa interrata di 2 piani che occupa tutta la superficie del lotto.

L’accesso all’autorimessa interrata avviene attraverso l’accesso carrabile già presente sul lato di ponente dell’edificio mentre sul retro dell’edificio un monta auto permetterà il raggiungimento dei 2 piani interrati. Il fabbricato a destinazione commerciale è attualmente un edificio ad un piano solo, a copertura piana, realizzato con struttura in cemento armato e con un prospetto principale caratterizzato dalla presenza di parti vetrate. Davanti al prospetto principale attualmente vi è una tenda parasole scorrevole avente struttura in alluminio.

Il progetto prevede la demolizione e successiva ricostruzione del fabbricato, mantenendo lo stesso volume di partenza. L’edificio sarà interamente rivestito da una “pelle” vetrata, che nelle parti di prospetto principale sarà trattata come vetrina trasparente, mentre nelle parti di prospetto secondarie, sul retro e sul fianco dell’edificio, sarà trattata come vetrata opaca con una colorazione di fondo bianco latte. La copertura piana dell’edificio, costituisce una vera e propria vista da più parti, essendo l’edificio più basso del contesto e pertanto è stata progettata tenendo conto di questo aspetto. Si è pensato quindi di realizzarla mediante il sistema costruttivo del tetto giardino, mimetizzando le uscite delle canne fumarie e degli sfiati nel parapetto della parte ribassata sul retro.