Egidio Gazzolo

Borgo Ilaria – Zuccarello (SV)

DESTINAZIONE D'USO: Abitazioni

SUPERFICIE: 700 - 19 unità - 19 box mq

ANNO PROGETTO: 2009

PROGETTO: arch. M. Battistrada arch. E Gazzolo

DIREZIONE COMMESSA: arch. A. Pozzi

Collaboratori:

arch. M. Lazio
arch. B. Gallitto
geom. L. Arecco

Consulenza geologica: geol. M. Dossi

Consulenza idraulica: ing. V. Beneventano

Consulenza clima acustico: ing. N. Criniti

Rilievo plano altimetrico: geom. Benedetto

Committente: Edilcaruggi S.r.l.

L’area di intervento è situata nella parte nord del comune di Zuccarello. Questo è caratterizzato dall’aggregazione di edifici compatti che si sviluppano lungo l’asse viario principale estendendosi ad ovest sino all’argine del torrente Neva e ad est sul versante del monte sulla quale sommità si trova il castello. Nella parte nord del comune dove il terreno ha una morfologia meno acclive si è sviluppato un asse perpendicolare a quello principale che funge da chiusura dell’edificato, nella parte est di quest’ultimo a completamento dell’edificazione si trova un edificio a torre posto ad una quota altimetrica più alta. L’area di intervento, attualmente sistemata a fasce con utilizzo agricolo, si pone quindi in fronte a tale edifico e si struttura di due fabbricati distinti, posti a quota altimetrica differente al fine di adattarli all’attuale morfologia del terreno. L’edificio posto nella parte sud, composto da 14 unità abitative, è caratterizzato dalla presenza di una torre , addossati alla quale si sviluppano una serie di fabbricati che adattandosi alla quote altimetriche esistenti si estendono nella parte a valle dell’intervento; nella parte nord dell’area si trova invece il secondo fabbricato, costituito da 5 unità abitative, che si sviluppa anch’esso seguendo l’andamento morfologico del terreno. Nella parte retrostante del piano terra degli edifici trova posto l’autorimessa che risulta essere totalmente interrata e alla quale si accede attraverso un varco posto nel muro di contenimento che ricostituisce l’andamento attuale del terreno. Nella parte a valle dell’area, in zona centrale è prevista la realizzazione di un’area condominiale con piscina. Entrambi gli edifici sono contornati da spazi privati destinati a giardino, nei quali si prevede la piantumazione di alberature anche di alto fusto. I fabbricati si uniformeranno ai caratteri costruttivi dell’architettura tradizionale circostante e ne riprenderanno i principali elementi e materiali costruttivi.