Egidio Gazzolo

Complesso residenziale La Perla – Alassio (SV)

DESTINAZIONE D'USO: Abitazioni

SUPERFICIE: 5.000 - 76 residenze - 76 box mq

ANNO PROGETTO: 2002- 2006

PROGETTO: Battistrada e Gazzolo S.r.l.

DIREZIONE COMMESSA: arch. Alessia Tramontano arch. Nicola Fidora

Collaboratori:

arch. Alessandro Pozzi
arch. Mara De Madre
arch. Simona Oberti
arch. Sara Martini
arch. Amedeo Bucchieri

Progetto strutture: SBG & partners s.r.l. (Roma)

Consulenza geologica: geol. Marco Dossi (Genova)

Consulenza risparmio energetico: studio Gandini (Genova)

Direzione lavori architettonica: arch. Mario Battistrada

Direzione lavori Strutture: ing. Alberto Biggi (Roma)

Impresa: Impreuro S.p.A.

Committente: Geo S.r.l.

E’ sulle colline di Alassio, una delle più suggestive località della Riviera Ligure di Ponente, che sorge la Residenza La Perla. Il complesso residenziale, dotato di una vista impareggiabile, è costituito da diverse soluzioni abitative,da 50 a 135 m2 dotate di posto auto e box di pertinenza, circondate da ampi terrazzi e giardini privati esposti a sud. L’orografia collinare del sito ha suggerito un’edificazione a gradoni: nell’insieme si ottiene così un costruito che si adagia sul declivio della collina e ne diviene parte integrante, gli edifici si compongono di singoli blocchi disposti su diversi ordini. Tre torri ascensore vetrate, poste in posizioni baricentriche, garantiscono l’accessibilità in quota alla quasi totalità delle unità abitative, collegando la strada, l’autorimessa, la piscina e le aree condominiali, alle unità abitative.

Gli immobili situati al piano terra hanno le pareti rivestite con la stessa pietra locale dei muretti di contenimento delle fasce nella tipica tradizione ligure, amalgamandosi nel contesto collinare locale. I piani sporgenti, l’unica parte realmente emergente in una lettura dell’insieme, ricalcano il combinarsi dei piccoli edifici a schiera, molto diffusi nella riviera di ponente, con linee pulite e volumi chiari facilmente leggibili. I terrazzi aggettanti portano in ombra i fronti finestrati, nascondendoli e proteggendoli.

La vegetazione diviene parte integrante del progetto e, a seguito di un preciso e dettagliato progetto, diviene parte predominante nella lettura dell’intero complesso residenziale. Un parco pubblico occupa tutta la parte a monte del complesso residenziale, un altro parco condominiale a verde definisce invece il confine a valle; grandi fioriere occupano i terrazzi, portando il verde sui diversi prospetti a sottolineare gli aggetti orizzontali; essenze locali liguri occupano i giardini pertinenziali delle unità e una fila di alberature costeggiano la strada pubblica.

La pietra che riveste tutte le murature basse, l’intonaco tinteggiato bianco delle geometrie sporgenti, i tetti in triplice strato di ardesia e un verde avvolgente sono pertanto l’elemento caratterizzante del progetto.